Home / Academy / Formazione a catalogo

Formazione HRM & WORK ORGANIZATION


13/05/2016

Corsi di Formazione 2016

HRM & WORK ORGANIZATION

 

  1. La leadership in azione

Il corso è destinato a figure manageriali di medio-alto livello e affronta, con un approccio esperienziale, gli approcci alla leadership e gli strumenti per una gestione efficace delle Risorse Umane. La didattica prevede, oltre alle lezioni frontali, anche role playing e case studies

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

2. La gestione del cambiamento organizzativo

Il corso affronta le delicate tematiche della gestione del cambiamento organizzativo sotto gli aspetti sia organizzativi sia di gestione delle Risorse Umane e di comunicazione interna e fornisce gli strumenti per il monitoraggio continuo delle esigenze di cambiamento in azienda

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

3. I modelli delle competenze

Il corso illustra gli obiettivi e le metodologie per la gestione delle Risorse Umane basata sull’approccio per competenze nell’ottica della valorizzazione e lo sviluppo delle stesse. Vengono inoltre presentati i principali strumenti per la costruzione dei modelli di competenze e per il loro utilizzo nella gestione strategica delle Risorse Umane

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

4. La gestione strategica delle risorse umane

Il corso affronta il ciclo del valore delle risorse umane, dall’inserimento alla valorizzazione evidenziandone i legami con la struttura e la strategia aziendali e offrendo gli strumenti per il monitoraggio e la programmazione dei fabbisogni di personale

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

5. Lo sviluppo delle risorse umane: dalla motivazione all’empowerment

Il corso presenta i più moderni strumenti di gestione delle Risorse Umane in un’ottica di sviluppo e di valorizzazione della persona all’interno dell’organizzazione, ponendo le basi per la comprensione dei meccanismi alla base del processo motivazionale

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

6. Il ruolo di Capo intermedio

Rivolto a figure della linea manageriale intermedia, il corso affronta le principali tematiche della gestione delle Risorse Umane quali la leadership, le pratiche di organizzazione del lavoro, la comunicazione e la gestione dei gruppi di lavoro e offre ai partecipanti gli strumenti, opportunamente tarati, per l’implementazione di una gestione efficace delle risorse. Il corso esplora in modo particolare le difficoltà specifiche insite nel ruolo di manager intermedio, stretto tra le esigenze/richieste dei propri collaboratori e le linee strategiche ed operative dettate da chi lo precede nella linea gerarchica aziendale.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 24 ore

AULA: max 20 pp

 

7. La gestione dei gruppi di lavoro

A tutti coloro che necessitano di condurre gruppi di lavoro, sia in maniera stabile, sia per specifici progetti, il corso analizza le dinamiche aggregative (e talvolta disgregative) tipiche dei gruppi e dei gruppi di lavoro, i ruoli che emergono all’interno di essi, le fasi di vita che un gruppo di lavoro attraversa. Evidenzia quali sono i tratti dei gruppi di lavoro vincenti attraverso l’analisi di alcuni casi. Si sofferma sul ruolo del leader all’interno del gruppo, su quali modalità comportamentali è opportuno agisca e quali è opportuno eviti, sui principali tranelli che il ruolo tende, sulle competenze organizzative e relazionali che servono per condurre un gruppo in maniera efficiente ed efficace.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

8. Il problem solving in azienda

Il corso affronta le principali problematiche connesse al problem solving ed al decision making in azienda attraverso lo svolgimento di role playing ed esercitazioni pratiche, con l’obiettivo di fornire gli strumenti per migliorare l’efficacia e l’efficienza dei processi decisionali toccando anche le tematiche della comunicazione interna e dell’organizzazione del lavoro.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

9. La comunicazione efficace

Conoscere ed acquisire consapevolezza di come l’atto comunicativo si produca e fluisca da un emittente ad un destinatario e ritorno, superando gli ostacoli alla comprensione reciproca e costruendo senso affinché i messaggi non siano puri e semplici scambi di informazione, ma contribuiscano alla costruzione della relazione, può fare la differenza nel proprio modo di porsi (e quindi di essere percepiti), nella gestione dei rapporti interpersonali, nella gestione dei conflitti. Le buone prassi e le migliori e più efficaci tecniche di comunicazione, lungi dall’essere espressione di un talento naturale, possono essere apprese attraverso un percorso di formazione specifico.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

10. La gestione del tempo

Il tempo è una risorsa troppo spesso sprecata soltanto perché non possediamo gli strumenti per gestirla. Una cattiva pianificazione può far perder efficienza ed efficacia, ma una pianificazione troppo rigida può far perdere di vista le opportunità che si presentano cammin facendo. È dunque indispensabile trovare un giusto punto di equilibrio, perché la migliore pianificazione è quella che lascia spazio all’imprevisto, lo accoglie e lo trasforma in opportunità. Il corso si rivolge a tutti coloro che sentano la necessità di acquisire strumenti per la gestione del proprio tempo.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

11. ll project management: processi e persone

Il corso presenta gli strumenti del Project Management secondo gli standard internazionali del Project Management Institute della Pennsylvania focalizzandosi su tutti quegli aspetti di organizzazione del lavoro ad essi connessi e alla gestione della leadership e followership di progetto

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

12. Gestire i flussi di comunicazione: ruoli, processi e information flow

Disegnare un processo individuando le attività da svolgere, le risorse necessarie, le funzioni coinvolte e il flusso delle attività, in modo che gli obiettivi siano raggiunti in modo efficiente ed efficace, è il passo fondamentale per l’organizzazione del lavoro. Quando però in questa stesura si omette, come spesso accade, di sovrascrivere a questo iter anche il flusso delle informazioni che lo devono accompagnare, può succedere che nella realtà il meccanismo perfetto sulla carta si inceppi.  Chi dice cosa a chi, quando, come e perché è un elemento imprescindibile e fortemente contestuale al processo operativo, a tal punto che processi molto efficienti risultano a volte pregiudicati da un mancato passaggio di informazioni, non sempre programmabile perché legato all’imprevedibilità del fattore umano. Il corso si propone di fornire gli strumenti per la gestione del flusso comunicativo all’interno dei processi operativi, integrando entrambi gli elementi.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 4 ore

AULA: max 20 pp

 

13. La comunicazione interna come leva strategica

Spesso in subordine rispetto alla comunicazione “esterna”, che si rivolge al Cliente, la comunicazione “interna” è rimasta a lungo una funzione-Cenerentola nelle nostre Organizzazioni, trascurata in virtù di atti comunicativi esclusivamente pensati per il raggiungimento di obiettivi in seno a business fortemente customer-oriented.  Dimenticando che il destinatario interno, cioè il gruppo di persone che lavorano nell’organizzazione, se opportunamente informato e motivato, può diventare il miglior ambasciatore del proprio marchio e del proprio business. In questo risiede il carattere strategico della comunicazione interna intesa come leva di sviluppo del business e come mezzo per aumentare la motivazione ed il commitment dei propri collaboratori, senza il supporto dei quali il raggiungimento degli obiettivi può risultare pregiudicato anche quando la reputazione esterna del nostro marchio sia – per ora- molto alta.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

14. Il diversity management nelle Organizzazioni: l’importanza di un approccio integrato

La diversità può essere un elemento di rischio per il benessere delle singole persone, dei gruppi di lavoro cui partecipano e del tessuto organizzativo cui appartengono, oppure costituire, pur nella difficoltà di gestione, una straordinaria opportunità di arricchimento reciproco: un potenziale troppo spesso rimasto inesplorato e sottoutilizzato. E’ dunque oggi fondamentale, in un’ottica di benessere personale ed organizzativo, progettare e attuare interventi integrati di gestione della diversità in tutte le sue declinazioni, non solo quella culturale, ma anche quelle meno evidenti ma altrettanto impattanti, con l’obiettivo di fornire gli strumenti più corretti ed adeguati per la gestione delle differenze di etnia (multiculturalità), di genere (parità tra i sessi nella leadership e nelle relazioni, popolazioni GLBT), di età (invecchiamento attivo sul luogo di lavoro, coesistenza di diverse generazioni nelle organizzazioni).

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 4 ore

AULA: max 20 pp

 

15. Il gender diversity management: “rompere il soffitto di cristallo”

Il conflitto tra maschile e femminile è stato a lungo indicato come il motivo principale per il quale le donne spesso non riescono ad accedere all’élite che guida, che decide, che governa, che ha potere. Tuttavia, le organizzazioni oggi vincenti mettono in campo una serie di competenze e di abilità definite dalle neuroscienze come tipicamente “femminili”, rivalutando completamente il contributo femminile all’interno delle organizzazioni, dal quale un’impresa non potrà più prescindere. Il corso fornisce esattamente questa chiave di lettura, evidenziando quali competenze e quali abilità femminili sono necessarie all’impresa di domani (flessibilità, multitasking, intelligenza emotiva e sociale, apertura al cambiamento, capacità di relazione), senza dimenticare le abilità maschili già consolidate, per una parità dei sessi nella leadership, nel decision making, nelle relazioni, nelle opportunità, ma soprattutto perché è nei team di lavoro misti che risiede il potenziale maggiore.  

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 4 ore

AULA: max 20 pp

 

16. Il diversity management: la multiculturalità come risorsa

Particolarmente ardua nelle Organizzazioni, perché contaminata dal contesto storico-sociale, è la gestione della diversità culturale. Tuttavia essa è oggi imprescindibile: la differenza di etnia, di religione e di lingua più marcata che nel passato, la convivenza di persone profondamente differenti per mentalità ed approcci, il cambio di fisionomia prodotto nelle comunità dall’inserimento degli immigrati di seconda e terza generazione saranno i tratti distintivi della popolazione lavorativa nel prossimo futuro. L’Organizzazione vincente è oggi quella che sa profittare della varietà per assicurarsi i migliori talenti, che conosce l’importanza di prevenire i conflitti interculturali all’interno del proprio ambiente di lavoro, che cerca nella differenza culturale la marcia in più, per essere competitiva in un mondo globale. Il corso si rivolge a chi guida comunità organizzative fortemente multiculturali o a chi riveste un ruolo di leader di gruppi di lavoro multiculturali.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 4 ore

AULA: max 20 pp

 

17. Il diversity management: la comunicazione di genere

Un ormai celeberrimo testo sostiene che uomini e donne siano diversi perché gli uni provengono da Marte, le altre da Venere. Sarà per lo stesso motivo che comunicano con stili differenti? Il corso fornisce una panoramica sulle principali differenze di genere nelle dinamiche di comunicazione e permettere di acquisire consapevolezza circa il proprio stile di comunicazione.

Quale vogliamo che sia il nostro stile di comunicazione? Come vogliamo essere percepite/i? Il nostro stile parla di noi o si adegua agli stereotipi al maschile e al femminile? Se esistono buone prassi dettate dagli stereotipi, meglio seguirle o infrangerle? Qual è lo stile di comunicazione più efficace, quello maschile o quello femminile?  Riflessioni oggi irrinunciabili per chiunque desideri o necessiti integrare le proprie conoscenze e abilità di comunicazione, per una maggiore efficacia verso target diversi per ruolo, per cultura, e anche per genere.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 4 ore

AULA: max 20 pp

 

18. Nativi digitali e baby boomers: gestire il conflitto generazionale nelle organizzazioni

L’ingresso nel mondo del lavoro della generazione dei Digital Natives ribalta i ruoli, con giovani che padroneggiano la tecnologia molto meglio del lavoratore adulto, colui che un tempo “insegnava “il mestiere. L’allontanamento dell’età pensionabile (invecchiamento attivo, active ageing) mantiene nell’Organizzazione una generazione di uomini e donne la cui aspettativa era diversa ad inizio carriera, con un grosso impatto sulla motivazione. La velocità del cambiamento culturale porta a contatto generazioni «troppo» distanti tra loro, differenti per valori, aspettative e comportamenti che possono inibire il passaggio di conoscenze e di atteggiamenti, con impatto su alcuni aspetti organizzativi e sul riconoscimento dell’autorità. È dunque importante procurarsi gli strumenti per gestire al meglio questa convivenza.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 4 ore

AULA: max 20 pp

 

19. Politiche di Onboarding e Outplacement: la gestione dei flussi in entrata e in uscita delle risorse umane

Il corso presenta gli strumenti organizzativi e di gestione delle risorse umane utili per affrontare i flussi in entrata ed in uscita delle persone dalle aziende nell’ottica di permettere il dispiegamento e la valorizzazione delle competenze dei neo-assunti e la capitalizzazione di quelle dei soggetti in uscita, perseguendo – contempo – gli obiettivi di rendere i due momenti “critici” dell’in e out più fluidi e meno traumatici possibili sia a livello organizzativo sia personale per i soggetti coinvolti.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 4 ore

AULA: max 20 pp

 

20. Clima e benessere organizzativo: la rotta verso l’efficacia organizzativa

Il corso illustra le principali High Performance Work Practices che costituiscono il legame tra una gestione delle Risorse Umane orientata al benessere organizzativo e l’efficacia delle attività aziendali intesa come miglioramento della qualità erogata sia al cliente interno sia esterno.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

21. Flessibilità organizzativa e benessere: la conciliazione lavoro-famiglia

Il corso presenta le principali politiche organizzative di conciliazione lavoro-famiglia come leva strategica per il conseguimento di obiettivi in termini di produttività organizzativa e benessere delle persone. Dopo una rassegna delle possibilità offerte dalla normativa nazionale, il corso tratterà anche di esempi di contrattazione aziendale di secondo livello e best practices già implementate sul territorio nazionale.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 4 ore

AULA: max 20 pp

 

22. La comunicazione tra nuovi media e social network: da mezzo ad asset strategico

Come e perché cambia la comunicazione nell’era del web? Le caratteristiche dei nuovi media mutano le dinamiche di comunicazione a noi note, modificano i comportamenti e l’approccio ai propri interlocutori, offrendo una vastissima gamma di scelta nella quale è però opportuno orientarsi. Ma soprattutto, i nuovi media generano feedback immediati, tengono il ritmo del nostro tempo, forniscono le informazioni necessarie per lo sviluppo del nostro business, in modo simultaneo e non filtrato. Per questo la Comunicazione si caratterizza oggi come asset strategico sul quale puntare per leggere il contesto e per dare un segnale di innovazione e competitività. Il corso analizza in che modo cambiano le dinamiche di comunicazione quando il messaggio è veicolato attraverso i nuovi media ed i social network, evidenziandone le potenzialità strategiche.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 4 ore

AULA: max 20 pp

 

23. Leadership orientata al benessere organizzativo

Il corso affronta i principali modelli di leadership e, con un approccio esperienziale, fornisce gli strumenti per implementare un approccio di gestione delle Risorse Umane che abbia come fulcro la ricerca del benessere organizzativo sia nelle relazioni gerarchiche sia in quelle orizzontali interne all’azienda.

DESTINATARI: popolazione aziendale

DURATA: 8 ore

AULA: max 20 pp

 

 

Per ulteriori informazioni: tel. 0303389595 - academy@askonsulting.it